"Tu e noi": la vita è un dialogo appassionato tra Lui e noi

Non c'è nulla di più grande per noi
del suo rivolgersi a noi,
del suo offrirsi a noi,
del suo invitarci a stare con Lui.

E Lui ci chiede di elevare a Lui
la voce del nostro cuore
e di radunarci attorno a Lui e in Lui.

GLI APPELLI DI MARIA VERGINE

Lourdes, Francia 1858

La Madonna è apparsa a Bernadette Soubirous (1844-1879) l'11 febbraio 1858 e successivamente per altre 17 volte nel febbraio, marzo, aprile e luglio dello stesso anno. La Chiesa ha riconosciuto ufficialmente l'autenticità delle apparizioni il 18 gennaio 1862. Bernadette è stata beatificata nel 1925 e canonizzata nel 1933.(1)

Apparizioni di Lourdes – le frasi della Madonna (1)
- il 18 febbraio 1858 alla domanda di Bernadette di mettere per iscritto il proprio nome la Madonna risponde: "Non è necessario"; poi aggiunge: "Volete avere la grazia di venire qui per quindici giorni?"; e ancora: "Non ti prometto di renderti felice in questo mondo, ma nell'altro";
- il 21 febbraio la Madonna dice: "Pregherete Dio per i peccatori";
- il 23 o 24 febbraio la Madonna dice: "Penitenza, penitenza, penitenza";
- il 25 febbraio la Madonna dice a Bernadette: "Andate a bere alla fontana e a lavarvi"; "Andate a mangiare di quell'erba che è là"; Andate a baciare la terra come penitenza per i peccatori";
- il 2 marzo la Madonna dice a Bernadette: "Andate a dire ai preti di far costruire qui una cappella, dove venire in processione"; poi insegna a Bernadette una preghiera e le dice tre segreti che riguardano solo lei, aggiungendo: "Vi proibisco di dire ciò a chiunque";
- il 25 marzo la Madonna dice: "Io sono l'Immacolata Concezione".

Apparizioni di Lourdes – i fatti significativi (2)
- la Madonna ascolta il Rosario recitato da Bernadette e lo scorre con lei: fa dunque capire che quando un cristiano recita questa preghiera Lei è davanti a lui e lo ascolta;
- la Madonna fa compiere a Bernadette dei gesti di penitenza molto concreti e umili: fa capire che non è accettabile l'atteggiamento superbo dell'uomo moderno, che si crede indipendente o superiore a Dio; bisogna invece umiliarsi davanti a Dio per ottenere misericordia per sé e per il mondo;
- la Madonna invita o chiama Bernadette ad ogni appuntamento, trattandola con grande rispetto: fa capire che ciascuno è importante, è chiamato da Dio e deve rispondere con la sua libertà;
- la Madonna si presenta in un luogo scelto da Lei ad una persona scelta da Lei: l'uomo dunque è chiamato a seguire l'iniziativa divina, ad obbedire, a non pretendere di fissare lui le modalità di rapporto con l'Infinito;
- i miracoli mostrano che la presenza di Dio cambia la vita dell'uomo, la salva, la porta a compimento;
- la costruzione della chiesa come edificio richiama chiaramente la Chiesa come comunità dei fedeli radunati da Cristo e resi membra vive del suo corpo: la Madonna insegna così a riconoscere la Chiesa come il luogo dell'incontro con Dio e con Lei;
- la processione come rinascita del pellegrinaggio di popolo (per cui Lourdes diventerà, a detta di Henri De Lubac, in un'epoca di individualismo religioso il baluardo della concezione comunionale e popolare del cattolicesimo).


Cfr R. Laurentin – P. Sbalchiero, Dizionario delle "apparizioni" della Vergine Maria, trad. it., Edizioni Art, Roma 2010, voce "LOURDES I", pp. 461-467.