"Tu e noi": la vita è un dialogo appassionato tra Lui e noi

Non c'è nulla di più grande per noi
del suo rivolgersi a noi,
del suo offrirsi a noi,
del suo invitarci a stare con Lui.

E Lui ci chiede di elevare a Lui
la voce del nostro cuore
e di radunarci attorno a Lui e in Lui.

GLI APPELLI DI MARIA VERGINE

Beauraing, Belgio, 1932-1933

La Madonna è apparsa Beauraing il 29 novembre 1932 a Fernande Voisin di 15 anni, al fratello Albert di 11 anni, alla sorella Gilberte di 13 anni, a Andrèe Degeimbre di 14 anni e a sua sorella Gilberte di 9 anni. Successivamente è apparsa altre 32 volte fino al 3 gennaio 1933. La Chiesa ha autorizzato ufficialmente il culto di Nostra Signora di Beauraing il 2 febbraio 1943 e ha riconosciuto il carattere soprannaturale delle apparizioni il 2 luglio 1949. Il 18 maggio 1985 papa Giovanni Paolo II ha pregato a Beauraing ed ha incontrato tre dei veggenti.

Apparizione a Beauraing (1)
Beauraing è una piccola cittadina nel sud del Belgio. E’ qui che a partire dal 29 novembre 1932 la Madonna appare a cinque ragazzi per 33 volte, fino 3 gennaio 1933. I veggenti sono: Fernande Voisin, di 15 anni, Andrée Degeimbre, 14 anni, sua sorella Gilberte di 9, Albert Voisin di 11 anni e sua sorella Gilberte. I piccoli veggenti col passare dei giorni vengono accompagnati al loro appuntamento con la Vergine da una folla di gente che si fa di volta in volta sempre più numerosa. Quando inizia l’apparizione i ragazzi cadono in ginocchio tutti e cinque simultaneamente sul duro ciottolato della strada, con una forza tale da lasciare esterrefatti i presenti. Eppure pare che i ragazzi non abbiano mai riportato alcun genere di ferita o contusione. Le persone che assistevano rimanevano meravigliate anche dall’insolito tono di voce dei ragazzi quando pregavano, molto più alto di quello abituale. Quando gli veniva chiesto di descrivere la Madonna, i ragazzi erano concordi nel dire che la "bellissima Signora" era vestita con una veste bianca e teneva le mani giunte come se pregasse, con raggi di luce intorno alla testa.

Apparizione a Beauraing (2)
Nell’apparizione del 5 dicembre Albert chiede alla Signora: "Siete la Vergine Immacolata?", la Signora, sorridendo, annuisce con un cenno del capo; allora Albert le domanda: "Che cosa ci chiedete?" e la Madonna risponde: "Di essere molto buoni"; "In che giorno dobbiamo tornare" chiede allora Albert, "Il giorno dell’Immacolata Concezione" risponde la Madonna. Il 13 dicembre i ragazzi chiedono ancora una volta alla Madonna: "Che cosa volete che facciamo per Voi?", "Una cappella" risponde la Madonna. Nell’apparizione del 21 dicembre Maria rivela ai ragazzi il suo nome: "Sono la Vergine Immacolata". Martedì 23 dicembre, Fernande Le chiede "Perché venite qui?"; la Madonna risponde: "Perché si venga qui in pellegrinaggio". Il 27 la Beata Vergine appare solo a Fernande con un cuore d’oro circondato di raggi; questo cuore viene visto anche dagli altri veggenti nell’apparizione del 30 dicembre. La Vergine dice a Fernande: "Pregate, pregate molto!". Il 28 dicembre la Madonna annuncia ai ragazzi: "La Mia ultima apparizione avverrà presto". Nell’apparizione del 1 gennaio Maria dice ai ragazzi: "Pregate sempre!" e il 2 gennaio annuncia: "Domani dirò qualcosa a ciascuno di voi in particolare".

Apparizione a Beauraing (3)
Il giorno dell’ultima apparizione l’afflusso di gente è enorme: 25.000-30.000 persone. Per chilometri e chilometri la strada che porta al luogo delle apparizioni è gremita di visitatori e file di automezzi. I ragazzi iniziano la recita del Rosario e dopo le prime due decine quattro di loro cadono in ginocchio in estasi; Fernande allora scoppia in lacrime perché non vede la Madonna come gli altri. Maria affida a Gilberte una promessa: "Convertirò i peccatori". Ad Andrée dice: "Sono la Madre di Dio, la Regina del Cielo. Pregate sempre" e quindi scompare. Alla fine dell’apparizione, mentre i quattro ragazzi vengono interrogati, Fernande rimane ancora in ginocchio. Improvvisamente la ragazza ed altre persone presenti sentono come un rumore di tuono e vedono una palla di fuoco sul biancospino. La Vergine appare a Fernande e le chiede: "Amate Mio Figlio? Mi amate?", la ragazza risponde di sì e la Madonna allora le dice: "Allora sacrificatevi per Me". In quel momento la Beata Vergine iniziò a risplendere di una luce brillantissima, estese le braccia e i ragazzi poterono vedere il Suo Cuore d’oro. Prima di scomparire la Madonna li salutò dando loro un "Addio" che significava la fine definitiva delle apparizioni.

 

Cfr R. Laurentin – P. Sbalchiero, Dizionario delle "apparizioni" della Vergine Maria, trad. it., Edizioni Art, Roma 2010, voce "BEAURAING", pp. 111-112. La traduzione dei messaggi della Vergine Maria è tratta da: http://profezie3m.altervista.org.