"Tu e noi": la vita è un dialogo appassionato tra Lui e noi

Non c'è nulla di più grande per noi
del suo rivolgersi a noi,
del suo offrirsi a noi,
del suo invitarci a stare con Lui.

E Lui ci chiede di elevare a Lui
la voce del nostro cuore
e di radunarci attorno a Lui e in Lui.

GLI APPELLI DI MARIA VERGINE

 

Akita, Giappone, 1973

La Madonna è apparsa alcune volte nel 1973 a suor Agnes Sasagawa della comunità contemplativa delle Serve dell'Eucarestia nella città giapponese di Akita. Le apparizioni sono avvenute come animazioni di una statua lignea della Madonna nella cappella della comunità. Tale statua, che riproduce la "Madonna di tutti i popoli" di Amsterdam, ha lacrimato abbondantemente 101 volte e ha sudato sangue davanti a centinaia di testimoni e al vescovo della città. La Chiesa ha riconosciuto queste apparizioni nel 1984 e 1988.(1)

Apparizioni di Akita (1)
La prima apparizione avviene il 6 luglio 1973. La Madonna assicura a suor Agnese la guarigione dalla sordità da cui era affetta; poi dice: La ferita alla tua mano ti fa soffrire? Prega in riparazione ai peccati degli uomini. Ogni persona in questa comunità è la mia insostituibile figlia. Quindi la invita a recitare con Lei la preghiera delle Figlie dell'Eucarestia per rinnovare la fede e l'offerta di sé alla presenza reale di Cristo nel Santissimo Sacramento. Quindi conclude: Prega molto per il Papa, i vescovi e i preti. Dal momento del tuo Battesimo hai sempre pregato per loro con fede. Continua a pregare molto, moltissimo. Racconta al tuo superiore tutto quello che è successo oggi e obbedisci a tutto ciò che ti dirà. Egli ha chiesto che tu preghi con fervore.

Apparizioni di Akita (2)
Il 3 agosto 1973 avviene la seconda apparizione, durante la quale la Madonna parla della questione decisiva della salvezza per l'umanità peccatrice: Molti uomini in questo mondo fanno soffrire il Signore. Io desidero anime che lo consolino per placare la collera del Padre Celeste. Desidero, con Mio Figlio, anime che dovranno riparare, per mezzo della loro sofferenza e della loro povertà, per i peccatori e gli ingrati. Affinché il mondo possa conoscere la Sua ira, il Padre Celeste si sta preparando a infliggere un grande castigo su tutta l’umanità. Con Mio Figlio sono intervenuta tante volte per placare l’ira del Padre. Ho impedito l’arrivo di calamità offrendogli le sofferenze del Figlio sulla Croce, il Suo prezioso sangue e le anime dilette che Lo consolano formando una schiera di anime vittime. Preghiera, penitenza e sacrifici coraggiosi possono attenuare la collera del Padre. Io desidero anche questo dalla vostra comunità… che ami la povertà, che si santifichi e preghi in riparazione per l’ingratitudine e le offese di tanti uomini. Recitate la preghiera delle Serve dell’Eucarestia consapevoli del suo significato. Mettetela in pratica; offrite in riparazione per i peccati tutto ciò che Dio può mandare. Fai in modo che tutte si sforzino, secondo le capacità e la posizione, di offrirsi interamente al Signore. Anche in un istituto secolare la preghiera è necessaria. Già le anime che vogliono pregare stanno per essere radunate. Senza dare troppa importanza alla forma, siate fedeli e ferventi nella preghiera per consolare il Maestro. Seguono alcune indicazioni a suor Agnese per la sua vita di religiosa.

Apparizioni di Akita (3)
Il 3 agosto ha luogo la terza apparizione, nella quale viene consegnato il messaggio più drammatico per l'umanità e per la Chiesa: Mia cara figlia, ascolta bene ciò che ho da dirti. Ne informerai il tuo superiore. Come ti ho detto, se gli uomini non si pentiranno e non miglioreranno se stessi, il Padre infliggerà un terribile castigo su tutta l’umanità. Sarà un castigo più grande del Diluvio, tale come non se ne è mai visto prima. Il fuoco cadrà dal cielo e spazzerà via una grande parte dell’umanità, i buoni come i cattivi, senza risparmiare né preti né fedeli. I sopravvissuti si troveranno così afflitti che invidieranno i morti. Le sole armi che vi resteranno sono il Rosario e il Segno lasciato da Mio Figlio. Recitate ogni giorno le preghiere del Rosario. Con il Rosario pregate per il Papa, i vescovi e i preti. L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi. I sacerdoti che mi venerano saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli… chiese ed altari saccheggiati; la Chiesa sarà piena di coloro che accettano compromessi e il demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore. Il demonio sarà implacabile specialmente contro le anime consacrate a Dio. Il pensiero della perdita di tante anime è la causa della mia tristezza. Se i peccati aumenteranno in numero e gravità, non ci sarà perdono per loro. Con coraggio, parla al tuo superiore. Egli saprà come incoraggiare ognuna di voi a pregare e a realizzare il vostro compito di riparazione. E’ il vescovo Ito, che dirige la vostra comunità. Poi, dopo aver raccomandato l'obbedienza al superiore, conclude: Prega molto le preghiere del Rosario. Solo io posso ancora salvarvi dalle calamità che si approssimano. Coloro che avranno fiducia in me saranno salvati.


Cfr R. Laurentin – P. Sbalchiero, Dizionario delle "apparizioni" della Vergine Maria, trad. it., Edizioni Art, Roma 2010, voce "AKITA", pp. 824-827. La traduzione dei messaggi qui utilizzata viene dal sito: profezie3m.altervista.org

 


Per informazioni: contatti@tu-e-noi.org